Nuovo aerogel ultraleggero fatto con nanofili di argento

Un gruppo di ricercatori del Lawrence Livermore National Laboratory (LLNL) ha sviluppato una nuova tipologia di aerogel ultra leggero, così leggero che potrebbe essere retto da una rosa senza che si debba abbassare o piegare. Si tratta di una schiuma di metallo che si va a innestare in quella nuova classe di materiali con proprietà uniche molto leggeri e che possono essere utilizzati in particolare nelle industrie energetico elettroniche.

Questo materiale in particolare utilizza nanofili di argento ultra leggeri e conduttivi, un metodo che non soffre delle limitazioni tipiche della costruzione dei classici aerogel che richiedono condizioni abbastanza impegnative (temperatura, pressione, eliminazione totale dell’ossigeno, eccetera).
Secondo Fang Qian, autore principale dello studio apparso su Nano Letters, “L’elevata porosità e le eccellenti proprietà meccaniche / elettriche di questi aerogel di nanotubi d’argento possono portare a prestazioni migliori dei dispositivi e aprire nuove possibilità per quanto riguarda le celle a combustibile, lo stoccaggio di energia, i dispositivi medici, la catalisi e i sensori”.

Fonti e approfondimenti

Articoli simili




Commenta per primo

Rispondi