Braccialetto per riconoscimento dei gesti sviluppato da start-up

Lukas-Karim Merhi e Gautam Sadarangani testano il TENZR (credito immagine: Simon Fraser University)

TENZR è un nuovo braccialetto per il riconoscimento dei gesti in ambiente informatico sviluppato da una piccola start-up americana. L’azienda ha appena ricevuto il benestare della Techstars, uno dei più grandi acceleratori di start-up dell’America del Nord, e proprio per questo ci sono buone speranze che il prodotto possa essere un giorno davvero messo in commercio.

Creato da Lukas-Karim Merhi e Gautam Sadarangani, due laureati in scienze ingegneristiche che hanno fondato, insieme a Jose Fernandez, la BioInteractive Technologies (BIT), questo braccialetto permette di eseguire vari comandi semplicemente eseguendo gesti della mano e delle dita, proprio come si è visto in qualche film di fantascienza (quando si parla di riconoscimento dei gesti viene subito in mente Minority Report, giusto per fare un esempio).

Il riconoscimento dei gesti non è di certo un metodo nuovo per quanto riguarda l’interfaccia uomo-computer ma un prodotto effettivamente funzionante presente sul mercato per la massa non è mai stato commercializzato fino ad ora, al di là di qualche gadget usato per lo più per i videogiochi. Tuttavia, secondo i creatori di quest’ultima tecnologia, l’oramai onnipresente bisogno di calcolo spaziale dovuto alla realtà virtuale, a quella aumentata e a quella cosiddetta “mista” nonché all’Internet delle cose sta accelerando lo sviluppo di questa tipologia di interfacce.
Il nuovo prodotto si basa, naturalmente, su vari sensori ma è coadiuvato anche da diversi algoritmi di intelligenza artificiale che fanno sì che lo stesso braccialetto non abbia bisogno di una particolare calibrazione oppure di telecamere esterne.

Lo stesso braccialetto è pensato anche per essere coadiuvato anche dalla voce: comunicazione e gesti permetteranno dunque di ricreare un sistema di interazione con la tecnologia intuitiva è più che naturale.
Per il momento TENZR può rilevare sei movimenti: mano aperta, mano chiusa, su, giù, sinistra e destra, ed può essere usato come controller a mani libere e senza fotocamera. I movimenti, in ogni caso, possono essere anche personalizzati così come possono essere personalizzate eventuali frasi o sequenze vocali per impostare ulteriori comandi.

Fonti e approfondimenti




Commenta per primo

Rispondi