Cervello femminile reagisce più fortemente al comportamento prosociale rispetto a quello maschile

Secondo uno studio che si è avvalso di vari esperimenti comportamentali, il cervello delle donne reagisce in maniera più massiccia e decisa ai comportamenti prosociali rispetto al cervello maschile.
Lo studio, condotto da un gruppo di neuroscienziati e pubblicato su Nature Human Behavior si è avvalso delle analisi di quelle aree del cervello che si attivano quando vengono prese decisioni considerabili come altruistiche.

In particolare è la zona dello striato a risultare responsabile per quanto riguarda la valutazione della ricompensa e che si attiva ogni volta che si effettua una decisione. Questa zona risulta più attiva nei cervelli femminili durante le decisioni prosociali piuttosto che durante decisioni egoistiche.
Secondo Alexander Soutschek, uno degli autori dello studio, “Questi risultati dimostrano che il cervello delle donne e degli uomini processano la generosità differentemente a livello farmacologico. Gli studi futuri devono tener conto più seriamente delle differenze di genere”.

Fonti e approfondimenti

Articoli simili




Commenta per primo

Rispondi