Creato diodo da singola molecola, vicini al limite fisico

Un gruppo di studiosi dell’università di Barcellona è riuscito a realizzare un diodo con una singola molecola. Il diodo, delle dimensioni di un nanometro, rappresenta un passo decisivo verso il raggiungimento del limite fisico in questo settore.
I diodi sono componenti elettrici che permettono di bloccare il flusso della corrente nella direzione voluta. In questo caso, il diodo molecolare può permettere alla corrente di andare in una direzione con un’efficienza paragonabile ai diodi attualmente utilizzati, che sono molto più grandi.

I ricercatori hanno usato una molecola organica inserendola tra due nano-elettrodi collegati in un circuito della lunghezza di appena un nanometro.
Secondo Ismael Díez Pérez, il ricercatore a capo del progetto che tra l’altro è anche membro dell’Istituto di Bioingegneria della Catalogna (IBEC), “questo approccio favorisce l’assemblaggio di migliaia di miliardi di diodi su un piccolo chip di silicio”.

Non si è ancora giunti al limite fisico massimo ma ci manca poco: per un ulteriore livello di miniaturizzazione si dovrà arrivare ad utilizzare singole molecole come componenti attivi dei circuiti.
Per il momento la squadra si sta concentrando su come ottenere un’efficienza ancora più alta e su come aumentare la vita complessiva di questi il nano-circuiti.

Fonti e approfondimenti

Articoli simili




Commenta per primo

Rispondi