Due nuovi pianeti extrasolari gioviani caldi “gonfiati”

Rappresentazione artistica di un pianeta gioviano orbitante intorno alla propria stella (credito immagine: ESO/L. Calçada)

In un articolo pubblicato su arXiv, un gruppo di astronomi ha annunciato la scoperta di due nuovi pianeti extrasolari gioviani caldi, ossia pianeti al di fuori del nostro sistema solare molto somiglianti a Giove.
Secondo i ricercatori si tratta di due piani “gonfiati” (i ricercatori utilizzano il termine “inflated”) ad indicare il fatto che si tratta di particolari pianeti che si ingrandiscono quando le stelle intorno a cui orbitano sono nella fase finale della propria esistenza.

Questi pianeti, conosciuti fin dagli anni 90, hanno rappresentato sempre un punto interrogativo per gli astronomi in quanto non è stato mai ben chiaro quali fossero le reali cause scatenanti la crescita abnorme nelle dimensioni.
Questa nuova ricerca, supportata da una squadra di astronomi guidata da Maritza Soto dell’Università del Cile a Santiago, può dunque rappresentare un buon passo avanti nel tentativo di conoscere di più riguarda questa categoria di piani di strani.

I due pianeti extrasolari scoperti, denominati EPIC 229426032 b e EPIC 246067459 b, vantano periodi orbitali inferiori ai 10 giorni e delle temperature superficiali molto alte. Sono stati scoperti grazie alla missione Kepler della NASA.
EPIC 229426032 b risulta avere una massa di 1,36 volte la massa di Giove ed è circa il 40% più grande di quest’ultimo mentre EPIC 246067459 b vanta una massa di 0,86 masse gioviale e un raggio di 1,3 volte quello di Giove.

Fonti e approfondimenti




Commenta per primo

Rispondi