Formiche argentine usano secrezioni chimiche irritanti contro avversari

Le formiche argentine (Linepithema humile) sono tra le specie di formiche più diffuse al mondo e, in varie zone, rappresentano un vero e proprio problema in quanto altamente infestanti. Diffusesi dalle zone tropicali del Sudamerica, , in particolare dalla zona del fiume Paraná, questo formiche hanno presto invaso tutti i continenti.
Questo genere di formica è molto aggressivo, soprattutto quando si mette in competizione con formiche di altre specie per accaparrarsi il cibo o altre risorse.

Un nuovo articolo, apparso oggi su Scientific Reports, mostra inoltre che sono capaci di spruzzare secrezioni chimiche irritanti contro gli avversari. Queste secrezioni contengono fondamentalmente due composti: dolicolo e iridomirmecina. Questi ultimi vengono spruzzati in particolare sulle formiche raccoglitrici le quali, a seguito dell’attacco, mostrano un forte disorientamento.

Inoltre questi composti servono anche ad attrarre altre formiche argentine nell’area del combattimento in modo da annientare il nemico in maniera più effettiva e veloce.
Secondo Dong-Hwan Choe, entomologo del College of Natural and Agricultural Sciences della UCR ed autore dello studio, questa ricerca conferma che le formiche possono utilizzare composti chimici nelle interazioni aggressive con loro simili.

La ricerca è stata effettuata nella speranza di poter ottenere più informazioni onde contrastare al meglio le formiche argentine. Questi composti, per esempio, potrebbero essere utilizzati per creare prodotti onde attrarre le formiche argentine in un solo posto dove poterle poi avvelenare in massa.

Fonti e approfondimenti




Commenta per primo

Rispondi