Kune Kune, i maialini che vantano apprendimento sociale e ottima memoria

I Kune Kune, o anche kunekune, sono una piccola specie di maiale domestico endemica della Nuova Zelanda. Si tratta di maiali più piccoli di dimensioni rispetto a quelli che siamo soliti vedere, con una pelle pelosa e con una struttura corporea più rotondeggiante. Docili e amichevoli, questi maialini sono spesso allevati come animali domestici in Nuova Zelanda.
Secondo un nuovo studio, pubblicato su Animal Behavior, i Kune Kune risulterebbero possedere varie capacità intellettive, come una capacità di apprendere socialmente molto sviluppata e una memoria sorprendentemente buona.

Lo studio, condotto da alcuni ricercatori dell’Istituto di ricerca Messerli di Vetmeduni Vienna, dimostra che questi animali sono capaci di imparare gli uni dagli altri, una cosa non scontata per quanto riguarda il regno animale e soprattutto questa specie in particolare.
La ricerca risulta ancora più sorprendente se si pensa che i maiali non sono comunemente considerati particolarmente intelligenti, spesso erroneamente perché diverse ricerche, anche in passato, hanno dimostrato che sono capaci di prendere decisioni intelligenti. Tuttavia gli studi sui maiali e sulla loro capacità di apprendimento sociale non sono mai stati approfonditi.

Questa nuova ricerca tappa un po’ questa falla. Secondo gli studi, questi piccoli suinetti, che si trovano liberi in natura in varie zone neozelandesi, sono capaci di replicare molto puntigliosamente le azioni effettuate dalla madre, dai parenti o dai maiali adulti prossimi.
Si tratta di una trasmissione verticale delle informazioni, ossia del passaggio della conoscenza da una generazione all’altra, che raramente si era vista nei suini.

Le sperimentazioni si sono avvalse dell’osservazione di 18 suini Kune Kune divisi in tre gruppi. Uno di questi tre gruppi doveva aprire una sorta di porta senza poter osservare la madre o un maiale adulto eseguire l’operazione e, sorprendentemente, questi suini non osservatori utilizzavano tutte le tecniche di cui erano a conoscenza per adempiere al compito, mostrando nette capacità di memorizzazione.

Fonti e approfondimenti

Articoli simili




Commenta per primo

Rispondi