Ecco il più piccolo razzo mai lanciato per portare un satellite nello spazio

L’agenzia spaziale giapponese ha annunciato di essere riuscita a lanciare il più piccolo razzo mai lanciato per trasportare un satellite nello spazio. Si tratta di un razzo SS-520 modificato. Il decollo è avvenuto da una piattaforma del Centro Spaziale di Uchinoura alle 14:03 ora locale e può essere considerato un lancio di successo.

Il razzo trasportava il TRICOM-1R, un piccolo satellite con cinque piccole telecamere che restituiranno immagini della Terra. Il picco satellite, costruito dall’Università di Tokio, pesa solo 3 kg e che si va ad innestare in quello che può essere considerato come un rifacimento della missione TRICOM-1 il cui lancio, avvenuto lo scorso anno, non ebbe lo stesso successo.

L’SS-520 può essere considerato un razzo sonda, adatto per portare carichi leggeri nello spazio suborbitale ad altitudini massime che possono superare gli 800 chilometri. Il razzo, composto da due stadi (un ripetitore S-520 ed un secondo stadio minore) è al suo quarto lancio: precedentemente era già stato lanciato senza satelliti a bordo. Il primo, infatti, era avvenuto già nel lontano 5 febbraio 1998.
L’SS-520 è un derivato dell’S-520, un vecchio razzo con un curriculum fatto di oltre 30 lanci inaugurato nel 1980 e che è stato utilizzato fino al 2015.

Un primo tentativo per lanciare il minirazzo SS-520 nello spazio orbitale era già avvenuto il 15 gennaio dell’anno scorso ma, a circa 20 secondi dopo il decollo, ci fu un problema con la telemetria che non permise di attivare il secondo stadio. Il razzo, dunque, fu lasciato cadere nell’oceano in un’area designata.
La lunghezza complessiva del razzo SS-520 è di soli 9,54 m ed il diametro massimo è di soli 52 cm. La massa totale non supera i 2600 kg (al momento del lancio e dunque con il pieno del carburante).

Il satellite trasportato dal razzo.

Fonti e approfondimenti




Commenta per primo

Rispondi