Robottini fatti di DNA per trasportare materiale

I risultati di una nuova ricerca che ha visto la creazione di piccoli robot a livello nanoscopico fatti di DNA, utili per trasportare materiali o anche incastrarlo nonché montarlo, sono stati pubblicati su Science.
L’esperimento mostra che un piccolo esercito di robot di DNA potrebbe operare in maniera indipendente per risolvere un problema specifico della catena.

Il lavoro, capitanato dal ricercatore fresco di dottorato Anupama Thubagere, è stato portato avanti su una superficie piana fatta di DNA di circa 60 nm costruita al di fuori del DNA stesso.
“Proprio come i robot elettromeccanici vengono spediti in luoghi lontani, come Marte, vorremmo inviare robot molecolari in luoghi minuscoli dove gli esseri umani non possono andare, come il flusso sanguigno”, dichiara Lulu Qian, assistente di bioingegneria impegnata nella ricerca.

I robottini sono caratterizzati da una “gamba” con due “piedi” per camminare, un “braccio” e una “mano” per prelevare il carico. Ognuno di questi componenti è costituito da pochi nucleotidi all’interno di un unico filo di DNA.

Fonti e approfondimenti

Articoli simili




Commenta per primo

Rispondi