Ruoli di leadership aumentano benessere del cervello in vecchiaia

Assumere ruoli di leadership per molto tempo nel corso della propria vita aumenta il benessere del cervello e il suo livello di attività durante la vecchiaia. A giungere a questa conclusione è una ricerca portata avanti dall’Università di Exeter, in collaborazione con altri studiosi delle università di Bangor, Newcastle e Cambridge. La ricerca è stata pubblicata su PLOS Medicine.
Secondo la ricerca, stimolare il cervello assumendo ruoli di guida sul posto di lavoro aiuta a rimanere mentalmente sani durante la vecchiaia.

L’analisi, finanziata dal Consiglio di Ricerca Economica e Sociale (ESRC), ha scoperto che le persone che hanno intrapreso percorsi di vita con sfide che impegnavano fortemente il cervello, soprattutto in termini di responsabilità, hanno avuto maggiori probabilità di rimanere mentalmente in forma, in particolare con un cervello più resistente alle malattie come la demenza.

Il team di ricerca ha analizzato i dati provenienti da 2.315 partecipanti di età superiore ai 65 anni. Gli stessi ricercatori hanno tra l’altro anche scoperto che una dieta sana, un’attività fisica, un’attività sociale maggiormente stimolante e un consumo di alcol moderato sembrano aumentare le prestazioni cognitive durante l’età avanzata.

Fonti e approfondimenti


Articoli simili




Commenta per primo

Rispondi