Scoperto meccanismo di difesa per uccidere vermi intestinali

Una ricerca, pubblicata su Cell Host & Microbe, analizza un meccanismo che riesce ad uccidere i vermi intestinali, batteri che vanno a colpire circa un terzo della popolazione mondiale e del bestiame. Secondo la ricerca, ad interrompere i processi vitali delle cellule contenute in questi vermi intestinali è una particolare enzima.

I ricercatori stessi si mostrano alquanto sicuri del fatto che, se si riesce a capire come si regola l’enzima stesso, è possibile aumentarne la quantità onde arrivare ad una vera e propria immunità intestinale ai vermi.
Il tutto è stato scoperto quando un alto livello di questi enzimi era stato trovato in alcuni topi particolarmente immuni alle infezioni da vermi intestinali. Dopo aver eliminato l’enzima dai topi, i vermi intestinali, infatti, continuarono invece a crescere e non venivano più uccisi.

Secondo Mark Wilson, uno degli autori principale dello studio e ricercatore presso l’Istituto Francis Crick, “La costruzione dell’armatura è inutile, senza il giusto proiettile. Il sistema immunitario svolge sicuramente un ruolo nello sradicare i vermi intestinali, ma questo enzima è il ‘proiettile’ che li uccide. C’è un problema emergente di vermi resistenti alle droghe e una necessità di vaccini migliori. I nostri risultati costituiscono un nuovo modo per sviluppare nuovi farmaci e vaccini per combattere le infezioni”.

Fonti e approfondimenti

Articoli simili




Commenta per primo

Rispondi