Stress diminuisce capacità di percepire pericoli

Lo stress è causa di diversi disturbi nel corpo umano, non solo a livello psicologico. Una nuova ricerca, pubblicata su Proceedings of the National Academy of Sciences, mostra che lo stress è responsabile, tra le altre cose, anche della mancata percezione di nuovi pericoli che possiamo affrontare quotidianamente. La teoria si pone relativamente in contrasto con la visione convenzionale secondo cui lo stress, per certi versi, aumenterebbe il nostro livello di attenzione.

È quanto dice anche Candace Raio, ricercatrice presso la New York University e autrice principale dello studio: quando siamo sottoposti a stress, poniamo un’attenzione minore ai cambiamenti che possono avvenire nell’ambiente prossimo che ci circonda. Ciò, almeno potenzialmente, contribuisce a far diminuire il nostro senso di attenzione e dunque rende più difficoltoso l’individuare nuove fonti di minaccia.
La ricerca è stata condotta dalla Raio in collaborazione con Jian Li, uno scienziato dell’Università di Pechino.

Fonti e approfondimenti

Articoli simili




Commenta per primo

Rispondi