In sviluppo miglioramenti notevoli agli specchi dei telescopi

Un ingegnere elettrico della University of California, Santa Cruz, sta effettuando una ricerca intesa a migliorare in maniera sostanziale la tecnologia legata al rivestimento degli odierni telescopi. Nobuhiko Kobayashi, professore di ingegneria elettrica presso la Scuola di Ingegneria di Baskin alla UC di Santa Cruz, insieme ad altri ricercatori e scienziati, sta cercando di sviluppare un nuovo rivestimento protettivo per gli enormi specchi degli odierni telescopi.

La tecnica che intende adottare è quella utilizzata nell’industria della microelettronica. Oggi quasi tutti gli specchi dei telescopi utilizzano uno strato di alluminio riflettente al posto dell’argento che, pur potendo vantare proprietà migliori, non viene utilizzato perché si corrode troppo facilmente.
Tuttavia gli odierni telescopi potrebbero migliorare notevolmente con uno strato d’argento al posto di uno di alluminio in quanto l’argento riflette molta più luce.

È proprio qui qui entra in gioco Kobayashi che dichiara di aver ideato un nuovo metodo per rivestire gli specchi dei telescopi con l’argento grazie ad una tecnica denominata deposizione a livello atomico (atomic layer deposition, ALD).
Grazie a questa nuova tecnica è possibile costruire un foglio sottile di materiale uno strato molecolare alla volta con uniformità definita come eccellente. La squadra di ricercatori ha già presentato la richiesta di un brevetto dopo i buoni risultati dei test iniziali.

Fonti e approfondimenti

Articoli simili




Commenta per primo

Rispondi