38 gradi in Siberia nel 2020: è record per l’Artico

Credito: Bernhard_Staerck , Pixabay, ID: 1227128

La conferma è arrivata anche dall’agenzia metereologica delle Nazioni Unite, come riferisce un comunicato apparso oggi sul sito dell’Organizzazione Meteorologica Mondiale (OMM): il 20 giugno 2020 si sono registrati 38 °C Verkhoyansk, Siberia, Russia, una città collocata 115 chilometri a nord del Circolo Polare Artico. Si tratta di un nuovo record per quanto riguarda la temperatura più alta registrata in una zona artica.[1]

Misurazione effettuata durante ondata di caldo da record

La temperatura fu misurata in una stazione meteorologica della città che raccoglie dati relativi alle temperature dal 1885. La misurazione fu effettuata nel corso di quella che fu una delle più gravi ondate di caldo occorse in Siberia a memoria d’uomo.
Durante l’ondata di caldo, le temperature nella Siberia artica superarono di 10 gradi le temperature medie del periodo per l’area e ciò avvenne per gran parte dell’estate del 2020.
Gli effetti non tardarono a farsi sentire: ci furono diversi incendi, alcuni dei quali devastanti, e grosse perdite di ghiaccio marino artico.

Artico si sta riscaldando più velocemente delle altre zone

I dati non dovrebbero sorprendere: il 2020 è stato uno dei tre anni più caldi mai registrati a livello globale. Inoltre già da qualche anno gli scienziati hanno accertato che l’Artico è una delle aree, a livello globale, che si stanno riscaldando più velocemente. Secondo alcuni dati, l’Artico si sarebbe riscaldando ad una velocità che sembra essere doppia rispetto a quella media globale.

Nuovo record anche per il polo sud

E non è finita qui perché un record c’è stato anche per l’area del polo sud. Petteri Taalas, segretario generale dell’OMM, spiega che sempre nel corso del 2020 si è registrata una temperatura di 18,3° centigradi il 6 febbraio 2020 nella stazione di Esperanza, Argentina, un nuovo record per l’area antartica.

Altri record a verificare

Ora i responsabili scientifici dell’OMM vogliono verificare quello che sarebbe un altro record, stavolta di natura globale: i 54,4° centigradi registrati nel 2020 e anche nel 2021 nella Death Valley della California, considerato il luogo più caldo del mondo.
Inoltre c’è da verificare un altro probabile record registrato, sempre nell’estate del 2020, in Sicilia, un record che rappresenterebbe un primato per l’Europa continentale: 48,8 gradi.

Note

  1. WMO verifies one temperature record for Antarctic continent and rejects another | World Meteorological Organization

Articoli correlati


Condividi questo articolo


Dati articolo