Airbus: siamo pronti agli aerei passeggeri autonomi senza piloti

Airbus è pronta per quanto riguarda l’utilizzo di aerei passeggeri a guida autonoma, senza piloti, e sta già lavorando a livello comunicativo per convincere i regolatori ma soprattutto i viaggiatori.
In un’intervista a The Associated Press Christian Scherer, dirigente della compagnia, ha dichiarato anche che spera di vedere primi aerei passeggeri ibridi o del tutto elettrici già intorno 2035.

La tecnologia del lavoro autonomo, a detta di Scherer, risulterebbe però sostanzialmente già pronta: “non è una questione di tecnologia, è una questione di interazione con i regolatori e con la percezione dei viaggiatori”, riferisce Scherer lasciando intendere che passeranno molti anni prima che il pubblico possa convincersi realmente che viaggiare su un aereo passeggeri senza pilota possa risultare sicuro.

Inizialmente non si pensa ai grossi aerei di linea ma più che altro a velivoli più contenuti nelle dimensioni, dei “taxi aerei” che non avranno bisogno di piloti per trasportare anche poche persone.
Dopo i due incidenti mortali del Boeing 737 Max, ci sarà però molto da lavorare a livello comunicativo affinché il pubblico possa realmente convincersi che le macchine possono risultare sicure, a differenza delle auto dove il livello di paura è meno diffuso.

Probabilmente sorvolare i cieli è vista come un’azione molto più pericolosa se realizzata sostanzialmente da un software rispetto all’attraversare una strada su quattro ruote.

Articoli correlati

Condividi questo articolo


Resta aggiornato su Facebook

Commenta per primo

Rispondi