Allattamento al seno esclusivo abbassa rischio di obesità nei bambini

Credito: NIKOLAY OSMACHKO, Pexels, 235243

L’allattamento al seno può rivelarsi utile anche per diminuire il rischio dei bambini di aumentare di peso più avanti nella vita e questo vale ancora di più per quei bambini più a rischio di obesità per cause genetiche. Sono questi i risultati di nuovo studio pubblicato su PLOS Genetics e realizzato dal ricercatore Laurent Briollais del Mount Sinai Hospital e dell’Università di Toronto insieme ai suoi colleghi.

Già in passato qualche studio aveva sottolineato che bambini che ricevevano latte materno mostravano probabilità minori di essere poi sovrappeso negli anni futuri. Si tratta di effettivi benefici dell’allattamento al seno mai ben compresi.
I ricercatori hanno dunque esaminato i dati di più di5000 bambini di un database britannico, dati che contenevano profili genetici e, tra gli altri, anch’egli indice di massa corporea.

I ricercatori, seguito delle analisi, scoprivano che l’allattamento esclusivo al seno fino a cinque mesi di età poteva ridurre il loro indice di massa corporea di 1,14 kg/m2.
Questo impatto sembrava essere ancora più grande nelle femmine con una riduzione di 1,53 kg/m2.
Non si notavano invece gli stessi livelli di riduzione se l’allattamento al seno esclusivo veniva condotto solo fino ai tre mesi di età oppure se l’allattamento al seno veniva eseguito parallelamente all’assunzione di latte artificiale.

“L’obesità è un problema globale che sta causando un calo del benessere che sta sforzando i nostri sistemi sanitari”, spiega Briollais. “Il nostro studio mostra che mentre i nostri geni influenzano il nostro rischio di sviluppare l’obesità, questa predisposizione non è irreversibile e può essere modificata in modo benefico dall’allattamento esclusivo”.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook