Altre notizie di botanica della settimana 15-21/06/2020

La capacità di pungere di piante e animali

Questo particolare studio spiega le basi del funzionamento della caratteristica capacità di pungere di alcune piante di alcuni animali, spesso per difendersi dai predatori.
Fonte: Università tecnica della Danimarca
Studio: Meccanismo elastico universale per un design a pungiglione (Nature Physics, DOI: 10.1038/s41567-020-0930-9)

Piante ferite: come coordinano la loro guarigione

Fonte: IST Austria

Il gene vegetale appena scoperto potrebbe aumentare l’assunzione di fosforo da parte delle piante

Fonte: Università di Copenaghen
Studio: Il percorso genetico CLE53-SUNN regola negativamente la colonizzazione della radice di micorriza arbuscolare in Medicago truncatula (Journal of Experimental Botany, DOI: 10.1093/jxb/eraa193)

Come le cellule vascolari delle piante si trasformano in buchi

Fonte: Universiteit Utrecht
Studio: La competizione delle auxine locale spiega modelli di differenziazione frammentati (Nature Communications, DOI: 10.1038/s41467-020-16803-7)

Scienziati scoprono che proteina plastocianina trasporta elettroni tra i due fotosistemi coinvolti nella fotosintesi delle piante

Fonte: LMU Monaco di Baviera
Studio: La plastocianina è il trasportatore di elettroni a lungo raggio tra il fotosistema II e il fotosistema I nelle piante (PNAS, DOI: 10.1073/pnas.2005832117)

L’agente patogeno fungino disabilita il meccanismo di difesa delle piante

Fonte: Max Planck Institute for Chemical Ecology
Studio: Il fungo fitopatogeno Sclerotinia sclerotiorum disintossica i prodotti delll’idrolisi dei glucosinolati vegetali attraverso un’isotiocianato idrolasi (Nature Communications, DOI: 10.1038/s41467-020-16921-2)

Scoprire la base genetica dell’ermafroditismo nell’uva, il tratto che ha permesso l’addomesticamento

Fonte: Egghead
Studio: Le basi genetiche della determinazione del sesso nell’uva (Nature Communications, DOI: 10.1038/s41467-020-16700-z)

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook