Anche commozioni cerebrali lievi portano a perdita temporanea dell’olfatto e ansia

Anche chi soffre di una commozione cerebrale minore può essere caratterizzato da una perdita temporanea del senso dell’olfatto oltre ad altri sintomi come ansia e depressione.
È il risultato di una nuova ricerca apparsa su Brain Injury condotta da un team internazionale di neuropsicologia guidati da ricercatori dell’Università di Montreal.

Fino ad ora si credeva, infatti, che a soffrire di perdita temporanea dell’olfatto fossero solo quelle persone che hanno subito un impatto notevole ed una commozione cerebrale di una certa entità.
Gli scienziati hanno analizzato i dati di 20 pazienti ospedalieri di una cittadina alpina in Svizzera i quali avevano subito una lieve commozione cerebrale, quasi tutti per incidenti con gli sci, con quelli di altri 22 pazienti che invece avevano subito solo fratture agli arti ma nessuna commozione alla testa.

I ricercatori riportavano che entro 24 ore dal colpo alla testa, più della metà di quelli che subivano una lieve commozione cerebrale mostrava un senso della fatto ridotto contro il 5% dei pazienti con fratture alle ossa.
Dopo un anno, invece, il senso dell’olfatto sembrava essere tornato alla normalità ma il gruppo della commozione cerebrale mostrava un livello di ansia più alto rispetto all’altro gruppo.

Secondo i ricercatori la perdita o la diminuzione del senso dell’olfatto dovrebbe essere uno dei fattori primari tra quelli da prendere in considerazione da parte dei medici nel periodo successivo all’incidente, come specifica Johannes Frasnelli, uno degli autori della ricerca: “È una questione di sensibilizzazione: più viene detto alle persone di cercare segni di perdita olfattiva e ansia, più facile sarà per i medici rispondere.”

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook