Anche in Giappone compagnia privata lancia razzo nello spazio

È accaduto anche in Giappone: una compagnia privata ha lanciato con successo un razzo nello spazio ed è la prima, naturalmente, nel paese del Sol Levante. Un video pubblicato su YouTube mostra la fase del lancio anche dal punto di vista del razzo stesso.
Questo lancio, avvenuto con successo, dimostra quanto il settore spaziale, almeno quello relativo ai lanci dei razzi, stia diventando in più parti nel mondo di primaria importanza per il comparto privato dopo essere stato sostanzialmente di interesse solamente pubblico.

Era il terzo tentativo da parte della Interstellar Technologies di lanciare il suo razzo sperimentale denominato Momo-F3. Quest’ultimo è riuscito a decollare senza problemi da un sito vicino alla città di Taiki, isola settentrionale di Hokkaido, il 4 maggio alle 5:45 ora locale.
Quattro minuti dopo il lancio, il razzo è riuscito già a raggiungere l’attitudine massima di 113,4 km, sostanzialmente superando l’atmosfera terrestre ed entrando nello spazio dopo aver superato la linea di Kármán. È poi ridisceso sulla Terra precipitando nell’oceano Pacifico ad una distanza di circa 37 km dal sito del lancio.

Il primo tentativo di lancio era avvenuto nel 2017 quando i tecnici giapponesi avevano provato a lanciare nello spazio Momo-1. Vi fu però un problema tecnico nella telemetria e il rilancio fu interrotto 66 secondi dopo il decollo.
Il secondo tentativo avvenne nell’estate dell’anno scorso e si risolse in un fallimento con l’esplosione del razzo pochi secondi dopo il decollo.
Il terzo tentativo è invece riuscito sebbene anche quest’ultimo possa essere considerato un po’ travagliato considerando i continui rimandi e i problemi, come quelli relativi ad una valvola criogenica, che tecnici hanno dovuto risolvere prima dell’effettivo lancio.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo


Resta aggiornato su Facebook

Commenta per primo