Antibiotici e sport, gli effetti sui batteri intestinali nel nuovo esperimento sui topi

Credito: Tijana Moraca, Shutterstock, ID: 205105408

Un team di ricercatori dell’Università della California a Riverside ha realizzato un interessante esperimento sui topi per capire l’effetto degli antibiotici sullo sport e in generale sull’attività fisica. I ricercatori hanno scoperto che in effetti gli antibiotici possono avere conseguenze negative sul microbioma intestinale e quindi sulle prestazioni sportive.[1] Lo studio è stato pubblicato su Behavioural Processes.[2]

Esperimenti sui topi

I ricercatori hanno realizzato esperimenti sui topi analizzando campioni di feci dopo 10 giorni di trattamento con antibiotici orali. I ricercatori dividevano i topi in due gruppi: il primo doveva esercitarsi a livelli di corsa sostenuti, il secondo no.[1]

Scoperte

I ricercatori notavano innanzitutto che nessuno dei topi, di tutti e due i gruppi, mostrava sintomi patologici evidenti relativi al trattamento con antibiotici. Tuttavia i topi che svolgevano attività fisica mostravano una riduzione del 21% della corsa con la ruota. Secondo i ricercatori si tratta di un danno fatto al microbioma intestinale da parte degli antibiotici. A suggerire fortemente questo c’era anche il fatto che i topi che facevano corsa non riuscivano a recuperare le normali percentuali neanche 12 giorni dopo l’interruzione dal trattamento con gli antibiotici.[1]

Alterazione del microbioma intestinale

Monica McNamara, una studentessa di dottorato in biologia e la prima autrice dello studio, spiega che un lieve infortunio di solito non rappresenta un grande danno per un atleta occasionale ma per un atleta professionista, uno di livello mondiale, anche piccole battute d’arresto possono essere amplificate. E l’alterazione del microbioma intestinale può essere considerata come un infortunio una lesione.[1]

Microbioma intestinale può influenzare funzioni muscolari e motivazione

Theodore Garland, un fisiologo evoluzionista dell’università californiana che ha partecipato allo studio, spiega che questi risultati rafforzano la convinzione secondo la quale il microbioma intestinale oltre ad influenzare i processi digestivi, può influenzare anche le funzioni muscolari e la stessa motivazione per mettere in atto vari comportamenti, tra cui anche l’esercizio.[1]

Note e approfondimenti

  1. Antibiotics wreak havoc on athletic performance | News
  2. Oral antibiotics reduce voluntary exercise behavior in athletic mice – ScienceDirect (DOI: 10.1016/j.beproc.2022.104650)

Articoli correlati


Condividi questo articolo

Disclaimer

Notizie scientifiche.it è un blog di notizie, non un sito di consigli medici. Leggi anche il disclaimer medico.

Dati articolo