Antidepressivi in gravidanza correlati a maggior rischio di diabete gestazionale secondo studio

Assumere antidepressivi sarebbe collegato ad un rischio maggiore di sviluppare il diabete correlato alla gravidanza secondo uno studio apparso su BMJ Open.

I ricercatori hanno utilizzato i dati di tre database canadesi, dati relativi al periodo tra il 1998 e il 2015.
L’utilizzo degli antidepressivi veniva valutato usando le informazioni relative alle prescrizioni per questi farmaci adottate tra l’inizio della gravidanza e la diagnosi di diabete gestazionale.

Poco più del 4% delle donne analizzate mostrava di assumere antidepressivi tra i quali citalopram, fluoxetina, fluvoxamina, paroxetina e sertralina, tutti appartenenti alla classe di farmaci conosciuta come inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI).

Tenendo conto di diversi altri fattori, i ricercatori sono giunti alla conclusione che l’assunzione di antidepressivi poteva essere collegata ad un rischio maggiore di sviluppare il diabete gestazionale.
Assumere uno qualsiasi di questi antidepressivi era infatti associabile ad un rischio aumentato di circa il 19% rispetto alle donne che non assumevano antidepressivi nel corso della gravidanza.

In particolare il rischio risultava maggiore per due antidepressivi: venlafaxina e amitriptilina. La prima era collegata ad un rischio maggiore del 27% e la seconda ad un rischio maggiore del 52%.
Inoltre lo stesso rischio aumentava anche in relazione alla durata del periodo di assunzione degli antidepressivi. Un utilizzo a breve termine era infatti collegato ad un rischio aumentato del 15%, un utilizzo a medio termine ad un rischio del 17% ed un utilizzo a lungo termine ad un rischio del 29%.

Si tratta di uno studio osservazionale che conseguenzialmente non può stabilire una causa diretta ma secondo i ricercatori una spiegazione potrebbe risiedere nel fatto che gli antidepressivi possono influenzare in maniera diretta il metabolismo relativo al glucosio perché la serotonina ha un ruolo in questo processo.

Inoltre un effetto collaterale noto degli antidepressivi è l’aumento del peso, a sua volta un fattore di rischio per il diabete.
Tuttavia ulteriori ricerche devono essere effettuate per capire più dettagliatamente questo collegamento.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook