Antiossidante contenuto nei funghi contrasta pre-eclampsia nei ratti

Una sostanza antiossidante contenuta nei funghi può essere di utilità per alleviare una patologia legata l’ipertensione durante la gravidanza secondo un team di ricercatori dell’Istituto Biosustain dell’Università Tecnica della Danimarca (DTU).
Secondo i ricercatori la sostanza, denominata L-ergotioneina o ergotioneina, allevierebbe le caratteristiche della pre-eclampsia.

La pre-eclampsia è un disturbo che si verifica durante la gravidanza relativo alla pressione sanguigna che nei casi più gravi può presentare problemi al bambino quando questo nasce prematuro.
I ricercatori dell’istituto danese hanno svolto esperimenti su femmine di ratto con con pre-eclampsia.

Agli animali è stato somministrato l’antiossidante L-ergotioneina. Quest’ultimo riduceva la pressione sanguigna, impediva i difetti relativi alla crescita del feto e diminuiva la produzione di sostanze dannose rilasciate dalla placenta, come spiega Cathal McCarthy, uno dei responsabili del gruppo di studio.

Questa sostanza viene ad oggi prodotta a livello chimico oppure estratta dei funghi ma i ricercatori dell’Istituto danese hanno sviluppato un nuovo metodo per produrla a livello biologico e per far sì che possa essere disponibile a prezzi competitivi, come spiega Douglas Kell, ricercatore del Biosustain e professore all’Università di Liverpool.

Ora non resta che validare gli stessi effetti da parte della L-ergotioneina anche sugli esseri umani, specificatamente su donne incinte con pre-eclampsia.

Approfondimenti

Condividi questo articolo

Disclaimer notizie

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile di altri siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Notizie scientifiche.it usa i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione (Leggi di più)

notiziescientifiche.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it

Dati articolo