Arm presenta nuovo processore Cortex-A76AE per i veicoli a guida autonoma

Arm, la società britannica che costituisce semiconduttori e chip, ha annunciato l’uscita di nuovi processori. Nella lista di questi vi è anche il Cortex-A76AE, considerato, dalla stessa Arm, come il primo processore di classe autonomo al mondo (“AE” sta per “Automotive Enhanced”).

Per veicoli a guida autonoma

Si tratta di un processore indirizzato soprattutto ai veicoli a guida autonoma ed è considerato uno di quei processori che apriranno la strada per veicoli a guida autonoma di livello 5 (quelli che gestiscono tutto da soli e che possono mancare anche dello sterzo).

Sistema split-lock

Tra le varie funzioni e caratteristiche del nuovo processore spicca il sistema split-lock grazie alla quale due core possono elaborare le stesse istruzioni contemporaneamente per una maggiore sicurezza (oltre a poter lavorare in maniera indipendente e parallela).

Consumo energetico inferiore

Secondo la stessa Arm il Cortex-A76AE può portare ad un risparmio di consumo energetico fino a 10 volte inferiore rispetto ai consumi delle architetture concorrenti. Questo processore comincerà ad essere impiantato nei sistemi di intelligenza artificiale dei veicoli già a partire dal 2020.

Processore per big data

Il processore è stato realizzato su misura proprio per gestire le grosse quantità di dati generati dai vari sensori degli odierni veicoli a guida autonoma, come ad esempio quelli provenienti da sensori, telecamere, controller, gateway di rete; questo senza parlare della gestione dei vari software.

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi