Asteroide con diametro tra 350 a 780 metri si avvicinerà alla Terra il 28 aprile a 3,2 milioni di chilometri di distanza

Credito: Artur Konieczny, Shutterstock, ID: 2132595709

È stato etichettato come “potenzialmente pericoloso” il gigantesco asteroide che si avvicinerà alla Terra giovedì 28 aprile, come riporta Space.com. Si tratta di una categorizzazione che però non deve destare allarmi: la NASA è solita etichettare gli asteroidi di almeno 150 metri di diametro che si avvicinano ad almeno 7,5 milioni di chilometri (0,05 unità astronomiche) alla Terra come “potenzialmente pericolosi”, ma ciò non vuol dire che abbiano una possibilità di impattare con la Terra.

Denominato 418135 (2008 AG33), l’asteroide, secondo la NASA, dovrebbe avere un diametro compreso tra 350 a 780 metri. Attraverserà l’orbita terrestre alla velocità di 37.400 km/h.
L’avvicinamento massimo al nostro pianeta sarà di circa 3,2 milioni di chilometri (all’incirca 0,021 unità astronomiche), all’incirca otto volte la distanza che separa la Luna dalla Terra.
L’asteroide è stato scoperto il 12 gennaio 2008 dai ricercatori dell’osservatorio Mount Lemmon, situato poco distante da Tucson, in Arizona.

L’ultima volta l’asteroide si è avvicinato alla Terra il 1° marzo 2015, quando si era avvicinato ad una distanza di circa 0,34 unità astronomiche, circa 1/3 della distanza che separa la Terra dal Sole. Il prossimo avvicinamento avverrà il 25 maggio 2029 quando l’asteroide si avvicinerà circa 0,27 unità astronomiche.
Un altro avvicinamento simile a quello che avverrà il 28 aprile avrà invece luogo il 3 maggio 2059 quando l’asteroide si avvicinerà a 0,027 unità astronomiche.

Note e approfondimenti

  1. Small-Body Database Lookup

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo


Data articolo