Asteroide di 160 metri si avvicinerà alla Terra venerdì prossimo

Passerà ad una distanza di 0,03 unità astronomiche venerdì prossimo l’asteroide 2021 SM3 secondo quanto riferisce il Center for Near-Earth Object Studies della NASA. I ricercatori hanno scoperto l’asteroide solo il mese scorso ma hanno calcolato che deve essere passato nelle nostre vicinanze (ad una distanza di 0,1 unità astronomiche, dunque ad una distanza maggiore rispetto a quella di venerdì prossimo) già una volta il 19 marzo 2019.

L’asteroide è poco più grande della piramide di Giza

L’asteroide, la cui dimensione del diametro è stata stimata in circa 160 m (poco più della dimensione della piramide di Giza), se colpisse la Terra causerebbe gravi danni, sebbene non di natura globale. Tuttavia non colpirà il nostro pianeta ma effettuerà un avvicinamento comunque interessante di 0,03 unità astronomiche, circa 5,7 milioni di km, una distanza di sicurezza sufficiente per evitare inutili preoccupazioni. La velocità durante l’avvicinamento massimo supererà di poco i 15 km al secondo.

Asteroide 2021 SM3 classificato come Near-Earth Object (NEO)

In ogni caso l’asteroide 2021 SM3 è già stato classificato come un Near-Earth Object (NEO). L’asteroide appartiene di diritto a questa categoria che comprende tutti quei pezzi di roccia del sistema solare il cui massimo avvicinamento al sole risulta più basso di 1,3 unità astronomiche e la cui orbita attraversa quello della Terra. Inoltre l’oggetto deve essere più grande di 140 m ed anche in questo caso ci siamo.
Fino ad ora la NASA ha catalogato più di 26.000 asteroidi vicino alla Terra (near-Earth asteroids (NEAs)) e poco più di un centinaio di comete vicino alla Terra near-Earth comets (NECs).

Da qui a novembre saranno sette i grandi asteroidi che si avvicineranno

La stessa NASA calcola che entro la fine di novembre saranno ben sette gli asteroidi poco più grandi di 2021 SM3 che effettueranno avvicinamenti alla Terra abbastanza simili. Quello che si avvicinerà di più sarà 1996 VB3 che passerà il 20 ottobre vicino al nostro pianeta ad una distanza di 3,4 milioni di km. L’asteroide 1996 VB3 ha una dimensione stimata di circa 230 m.
L’asteroide più grande tra quelli che durante le prossime settimane si avvicineranno alla Terra è invece UE 2004 che ha un diametro di circa 380 metri e che passerà ad una distanza di poco meno di 4,2 milioni di km da noi.

Note e approfondimenti

  1. Ricerca nel database di piccoli corpi (IA)

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Data articolo