Attività fisica e rischio di COVID-19, i risultati di un nuovo studio

Credito: Gergely Zsolnai, Shutterstock, ID: 177106211

L’attività fisica può essere importante anche per quanto riguarda il rischio di infezione e il livello di gravità della COVID 19, la malattia susseguente all’infezione del virus SARS-CoV-2. Lo riporta uno studio pubblicato sul “British Journal of Sports Medicine”[2] secondo il quale l’attività fisica regolare può essere collegata ad un rischio più basso di infezione e a livelli più bassi di gravità, inclusi fattori come la morte o il ricovero in ospedale.[1]

I dati

I ricercatori hanno analizzato i grandi database di ricerca i cui dati sono stati pubblicati tra il 2019 e il 2022. In totale i dati riguardavano più di 1,8 milioni di persone adulte di cui il 54% rappresentato da donne. L’età media era di 53 anni e i dati sono stati prelevati in Corea del Sud, Svezia, Regno Unito, Spagna, Palestina, Brasile, Sudafrica, Iran, Inghilterra e Canada.

Scoperte

I ricercatori scoprivano che chi faceva un’attività fisica regolare mostra un rischio più basso dell’11% di rimanere infettato dal virus SARS-CoV-2 e un rischio più basso del 36% di ricovero in ospedale. Gli stessi soggetti, inoltre, mostravano rischi più bassi del 44% di malattia grave a seguito dell’infezione il rischio basso del 43% di morte rispetto ai coetanei che risultavano inattivi a livello fisico.

Effetto protettivo si verificava intorno ai 500 minuti MET

L’effetto protettivo si verificava intorno ai 500 minuti MET (Metabolic Equivalent of Task) a settimana. Superato il limite di 500 minuti MET il vantaggio poi si affievoliva fino a scomparire. Secondo i ricercatori l’esercizio fisico regolare agevola la risposta antinfiammatoria del corpo e questo forse può spiegare gli effetti benefici sui livelli di gravità di COVID-19.

Che cos’è il MET (Metabolic Equivalent of Task)?

Il MET è la misura del rapporto tra la velocità con cui il corpo consuma l’energia rispetto alla massa della persona. 1 MET equivale a 3,5 ml di ossigeno consumati per ogni chilogrammo di peso al minuto ed è l’energia che più o meno si consuma stando seduti in silenzio. Ad esempio un’attività di 4 MET consuma quattro volte l’energia del corpo consuma stando a riposo immobile. Se si compie un’attività di 4 MET per 30 minuti si ottengono 120 MET-minuti (o 2,0 MET-ore). Lo stesso quantitativo di MET-minuti può essere comunque raggiunto eseguendo un’attività fisica di 8 MET per 15 minuti.

Note e approfondimenti

  1. Regular physical activity linked to lower ris | EurekAlert!
  2. Physical activity and risk of infection, severity and mortality of COVID-19: a systematic review and non-linear dose–response meta-analysis of data from 1 853 610 adults | British Journal of Sports Medicine (DOI: 10.1136/bjsports-2022-105733)

Disclaimer

Notizie scientifiche.it è un blog di notizie, non un sito di consigli medici. Leggi anche il disclaimer medico.

Dati articolo