Batteri intestinali nei topi possono aumentare serotonina e livelli di zucchero nel sangue

In uno studio pubblicato su Proceedings of National Academicy of Sciences un gruppo di ricercatori annuncia di aver scoperto che i batteri intestinali dei topi possono comunicare con le cellule produttrici di serotonina per influenzare i livelli di zucchero nel sangue.

La serotonina è conosciuta soprattutto per il suo ruolo di neurotrasmettitore del cervello ed è soprannominata anche “l’ormone della felicità”.
Si dà il fatto, però, che questa sostanza è prodotta in gran parte anche dall’intestino e non nella forma con cui è conosciuta nel cervello.

Damien Keating, esperto in fisiologia molecolare e cellulare della Flinders University nonché uno degli autori dello studio, spiega che il suo team ha scoperto che il microbioma dei topi può peggiorare il metabolismo comunicando con le cellule dell’intestino affinché producano più serotonina.
L’aumento di serotonina “provoca significativi problemi metabolici”, secondo i ricercatori, rappresentati da un aumento dello zucchero nel sangue.

Ora gli stessi ricercatori vogliono capire con precisione quali sono le specie di batteri che causano l’aumento di serotonina nell’intestino onde poter sviluppare eventualmente trattamenti per contrastare questo fenomeno e ridurre i livelli di zucchero il sangue.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook