Bitcoin supera la barriera dei 50.000 dollari: è solo l’inizio?

In una recente serie di eventi, Bitcoin ha registrato un notevole aumento, superando prima la soglia dei 49.000 dollari e poi, intorno alle 18:27 (ora italiana), la fatidica soglia di 50.000 $, un limite che la criptomoneta non riusciva a raggiungere addirittura dal dicembre del 2021.

A che cosa è dovuto il picco?

Questo aumento è attribuito all’afflusso di investimenti in fondi negoziati in borsa (ETF) Bitcoin e ad un notevole interesse da parte degli investitori istituzionali. La valuta digitale, che si aggirava intorno ai 48.000 dollari, è balzata a 49.100 dollari oggi, all’inizio della sessione di negoziazione statunitense, dimostrando un aumento di quasi il 2% del suo valore nell’arco di 24 ore. Questa performance è notevolmente migliore rispetto al lieve calo osservato nel mercato più ampio, come indicato dall’indice CoinDesk 20.

ETF: i catalizzatori del cambiamento

L’impennata del prezzo del Bitcoin è strettamente legata ai recenti robusti afflussi negli ETF Bitcoin, che hanno raccolto oltre 1,1 miliardi di dollari in nuovi fondi. Questo sviluppo avviene in un momento in cui i fondi tradizionali hanno visto un rallentamento dei deflussi, indicando una crescente fiducia tra gli investitori. Nonostante le potenziali sfide, come la svendita da parte di un importante prestatore di criptovalute, la vivacità del mercato è palpabile, con Bitcoin che ha chiuso sopra i 48.000 dollari per la seconda volta in quasi due anni.

Una svolta nel sentiment degli investitori

Il panorama degli investimenti in Bitcoin è stato significativamente rimodellato dall’approvazione e dalla successiva performance degli ETF collegati a Bitcoin. In particolare, l’ETF ARKB di Ark Invest e molti altri hanno superato la soglia del miliardo di dollari di asset in gestione. Questi movimenti sottolineano un rinnovato vigore nel mercato, con volumi di scambi che raggiungono nuovi massimi e afflussi netti che dipingono un quadro rialzista per la criptovaluta.

ETF Bitcoin: aprire nuove porte

Il ruolo degli ETF nel rendere Bitcoin più accessibile al grande pubblico non può essere sopravvalutato. Fornendo un mezzo per investire in valute digitali attraverso le borse valori tradizionali, gli ETF hanno semplificato il processo, attirando una gamma più ampia di investitori. Questa facilità di accesso, combinata con una riduzione della pressione di vendita da parte dei principali fondi, ha posto le basi per un futuro, anche abbastanza prossimo, promettente per Bitcoin e i suoi investitori.

Condividi questo articolo

Disclaimer notizie

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile di altri siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Notizie scientifiche.it usa i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione (Leggi di più)

notiziescientifiche.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it

Dati articolo