Breakthrough Listen pubblica on-line 1000 terabyte di dati riguardanti le stelle più vicine

Un petabyte di dati è stato reso pubblico on-line dal programma SETI Breakthrough Listen con base all’Università di Berkeley. Si tratta del più grande set di dati nella storia del SETI mai reso disponibile al pubblico.
I dati sono stati raccolti nel contesto del programma Breakthrough Listen, un progetto per cercare la vita intelligente nell’universo tramite la ricezione di onde radio.

I dati sono relativi all’ascolto di 1702 stelle considerabili come vicine, lontane da noi al massimo 160 anni luce.
La raccolta dei dati è stata effettuata utilizzando il Green Bank Radio Telescope (GBT) nel West Virginia e il Parkes Radio Telescope del CSIRO in Australia.

Inoltre un ulteriore progetto, che vedrà l’utilizzo del telescopio MeerKAT in Sud Africa, vedrà coinvolte molte più stelle, più di un milione, naturalmente appartenenti sempre alla nostra galassia.
Il SETI Research Center (BSRC) di Berkeley ha inoltre sviluppato nuove tecniche informatiche per filtrare in maniera sempre più efficiente i sempre più numerosi dati raccolti onde cercare vita intelligente tramite le cosiddette “tecnofirme”.

Ad esempio varie di queste tecniche si concentreranno sui segnali più potenti che occupano una determinata e ristretta frequenza radio mentre altre cercheranno onde relative ad eventuali laser luminosi usati per esempio per la comunicazione o la propulsione.
Uno dei filtri utilizzati cerca i segnali che non sembrano provenire da un punto fisso nel cielo.

Si tratterà di filtri molto importanti perché ridurranno la dimensione del “pagliaio” in cui cercare l’ago da decine di milioni di segnali a una manciata (si spera).
I segnali candidati saranno poi analizzati attentamente per verificare che non siano causati da interferenze, ad esempio quelle prodotte dai segnali radio degli esseri umani.

Verranno utilizzati anche algoritmi basati sull’apprendimento automatico che potrebbero trovare fenomeni astrofisici “inspiegabili” oltre alla ricerca di vita aliena intelligente.
I dati resi pubblici saranno forniti con una sorta di manuale di istruzioni in modo che chiunque possa analizzarli per trovare tracce tecnologiche.
Il progetto Breakthrough Listen è stato fondato nel 2015 dal miliardario israeliano-russo Yuri Milner.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo


Resta aggiornato su Facebook

Commenta per primo