Caduta dei capelli, interessante scoperta fatta sui topi

Credito: Ollyy, Shutterstock, ID: 163446731

Una ricerca pubblicata sulla rivista Nature Aging fornisce interessanti informazioni che potrebbero essere alla base della caduta dei capelli negli esseri umani. I ricercatori, che hanno svolto esperimenti sui topi, hanno scoperto che le cellule staminali nei peli di questi animali tendono a perdere la loro appiccicosità con l’invecchiamento allontanandosi dai follicoli piliferi.[1]

Cellule staminali dei follicoli piliferi perdono appiccicosità

La perdita di appiccicosità che avviene con l’avanzare degli anni sembra produrre un fenomeno particolare: le cellule staminali tendono a stare più lontane dalla base del follicolo e ciò non permette la produzione di peli.
Lo spiega Rui Yi, un professore di patologia della Scuola di Medicina Feinberg della Northwestern University. Secondo i ricercatori questo processo è quello che porta al diradamento dei capelli prima e poi alla calvizie poi, con il passare degli anni, negli esseri umani.[1]

Individuati anche i geni responsabili

Inoltre gli stessi ricercatori hanno anche individuato i geni che sono alla base dell’adesione da parte delle cellule staminali ai capelli. Hanno capito che questi erano i geni importanti in tal senso quando, nel corso di ulteriori esperimenti sui topi, hanno privato alcuni degli animali di questi due geni, denominati FOXC1 e NFATC1. I topi geneticamente modificati iniziavano a perdere i peli molto più velocemente a 4 mesi di età rispetto agli altri topi. A 12-16 mesi di età erano già completamente calvi.[1]

Meccanismo di “fuga”

Non c’è da farsi spaventare troppo dal fatto che si tratta di esperimenti fatti sui topi: in realtà questi animali condividono molte somiglianze con gli esseri umani per quanto riguarda le cellule staminali dei peli.
Secondo quanto spiega Yi, il meccanismo di “fuga” che le cellule staminali di follicoli piliferi di topi mettono in atto non era stato mai scoperto prima.[1]

Follicoli piliferi si restringono con l’età

Questa scoperta fornisce inoltre una spiegazione al processo che vede i follicoli piliferi restringersi con l’avanzare dell’età.
Alcuni credevano che questo restringimento fosse da addebitare alla morte cellulare oppure alla incapacità da parte delle stesse cellule di continuare a dividersi man mano che gli anni passano. Invece, come spiega lo stesso Yi, il motivo è da addurre al fatto che le cellule staminali sembrano migrare lontano da quella che è la loro nicchia di origine, quella del follicolo pilifero, con l’avanzare degli anni.[1]

Note e approfondimenti

  1. Bald Truth: Mouse Study May Get at Roots of Hair Loss

Note e approfondimenti

  1. Escape of hair follicle stem cells causes stem cell exhaustion during aging | Nature Aging (DOI: 10.1038/s43587-021-00103-w)

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un blog, non un sito di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo