Caffeina, gli effetti sul sistema visivo descritti in nuovo studio

Credito: showcake, Shutterstock, ID: 174749180

È stato pubblicato uno dei primi studi che analizza gli effetti della caffeina su una delle caratteristiche del sistema visivo umano, ossia la capacità di acquisire i dettagli degli oggetti in movimento. I ricercatori hanno svolto gli esperimenti su 21 persone giungendo alla conclusione che l’assunzione di caffeina può migliorare i tempi di reazione da parte del sistema visivo ai bersagli movimento e in generale l’acuità visiva.[1] Lo studio è stato pubblicato su Psychopharmacology.[2]

Acuità visiva importante anche oggi per gli umani

Osservare, acquisendo quanti più dettagli possibili, gli oggetti in movimento è stato essenziale non solo per l’evoluzione umana ma in generale per la gran parte degli animali. È essenziale anche oggi, come lascia intendere Kristine Dalton, ricercatrice dell’Università di Waterloo, una delle autrici dello studio. Ad esempio attraversare un incrocio trafficato richiede una notevole capacità di osservare i dettagli degli oggetti in movimento e un certo livello di acuità visiva, caratteristiche che diamo per scontate.
L’acuità visiva è quella capacità di riconoscere tutti quei piccoli dettagli importanti per interagire correttamente con il mondo che ci circonda ed è particolarmente importante per gli oggetti movimento.[1]

Lo studio su 21 soggetti

I ricercatori hanno svolto lo studio su 21 persone con un’età media di 22,5 anni che erano consumatori di bassi livelli di caffeina. Alcuni dei soggetti dovevano assumere, per due giorni, 4 mg per ogni kilogrammo di peso corporeo di caffeina.[2]
I ricercatori misuravano poi il livello di acuità visiva dinamica un’ora prima dell’assunzione della capsula e un’ora dopo. La valutazione avveniva tramite un software di recente sviluppo creato proprio all’Università di Waterloo.[1]

I risultati

I ricercatori notavano nei soggetti che avevano assunto la caffeina mostravano una precisione maggiore per quanto riguarda l’intercettazione dei percorsi di movimento e una velocità più grande nell’intercettare stimoli in movimento più piccoli.
Secondo i ricercatori risultati mostrano che la caffeina può influenzare, positivamente, l’elaborazione di questi tipi di stimoli visivi nonché il processo decisionale a livello cerebrale che ne consegue.
La stessa caffeina aveva degli effetti positivi anche sulla velocità del movimento oculare e sulla sensibilità visiva al contrasto, altre caratteristiche collegate all’acuità visiva dinamica.[1]

Caffeina migliora vigilanza e acuità visiva

Dalton spiega che la caffeina, in base ai risultati raggiunti in questo studio, può rivelarsi utile per la funzione visiva in quanto migliora la vigilanza e le sensazioni di prontezza nonché la capacità di rilevare con rapidità e precisione i bersagli in movimento. Si tratta di capacità che a loro volta possono essere utili per diverse attività quotidiane tra cui il guidare un veicolo, il praticare uno sport o l’andare in bicicletta. Queste attività richiedono un’attenzione visiva maggiore anche per i piccoli dettagli in movimento e in generale una maggiore acuità visiva rispetto ad altre attività più “tranquille”.[1]

Note e approfondimenti

  1. Coffee time: Caffeine improves reaction to moving targets | Waterloo News | University of Waterloo
  2. Effects of caffeine ingestion on dynamic visual acuity: a placebo-controlled, double-blind, balanced-crossover study in low caffeine consumers | SpringerLink (DOI: 10.1007/s00213-021-05953-1)

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo


Data articolo