Calamaro gigante registrato in un video da scienziati marini

È stato già definito come il primo video di un calamaro gigante girato nelle acque degli Stati Uniti il breve filmato prodotto da una telecamera subacquea degli scienziati marini della Florida International University (FIU).
Nel breve video si possono notare gli enormi tentacoli del calamaro che fluttuano nell’oscurità delle profondità marine.

Il filmato è stato girato a circa 160 chilometri al largo di New Orleans, nel Golfo del Messico. La scoperta è stata effettuata nelle ultime fasi di una missione di ricerca durata 17 giorni e soprannominata Journey into Midnight, che aveva proprio lo scopo principe di registrare un calamaro gigante.

“Sapere di essere stata testimone di qualcosa che era stato visto solo una volta in passato nella natura mi ha riempito di un senso schiacciante di gratitudine e rispetto per ciò che deve ancora essere scoperto”, riferisce Heather Bracken-Grissom, ricercatrice della FIU, una delle prime a visionare il video.
È infatti molto difficile scattare foto, girare video o anche solo trovarsi di fronte ai calamari giganti in quanto sono esseri che vivono a grosse profondità, anche a più di 300 metri di profondità, e raramente si avvicinano alla superficie.

Il video è stato girato da una particolare telecamera denominata Medusa e sviluppata da Edie Widder, fondatore della Ocean Research and Conservation Association. Questa telecamera vanta un anello fatto di luci LED che la fa assomigliare ad una medusa bioluminescente la quale a sua volta attiva calamari.

Il calamaro appare nel video solo per pochi secondi: una volta compreso che non si tratta di una medusa si rifionda nelle profondità e scompare subito.
Secondo i ricercatori si trattava di un esemplare giovane che probabilmente era caratterizzato da una lunghezza compresa tra tre e poco più di tre metri e mezzo.

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook