Camminare abbassa rischio di cirrosi secondo studio

L’attività fisica, compresa quella legata al camminare e in generale tutte le attività di deambulazione, è associata ad un rischio significativamente minore di morte correlata alla cirrosi.
La ricerca, presentata alla Digestive Disease Week (DDW) 2019, si è basata sull’analisi e sullo studio di 68.449 donne e 48.748 che non avevano alcuna malattia epatica nota.

Il set di dati era composto da varie informazioni dettagliate, che gli stessi partecipanti avevano fornito nel corso degli anni, relative alla loro attività fisica dal 1986 al 2012.
I ricercatori hanno scoperto che chi abitudinariamente camminava di più aveva il 73% di rischi in meno di morire di cirrosi rispetto a chi camminava di meno. Altre riduzioni del rischio erano correlate ad esercizi collegati alla deambulazione e al potenziamento muscolare.

Tracey Simon, ricercatrice presso il Massachusetts General Hospital di autrice principale dello studio, dichiara: “Negli Stati Uniti, la mortalità dovuta alla cirrosi sta aumentando drammaticamente, con tassi che dovrebbero triplicare entro il 2030. Di fronte a questa allarmante tendenza, sono necessarie informazioni sui fattori di rischio modificabili che potrebbero prevenire le malattie del fegato. I nostri risultati supportano ulteriori ricerche per definire il tipo ottimale e l’intensità dell’attività fisica per prevenire esiti avversi nei pazienti a rischio di cirrosi”.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Resta aggiornato su Facebook

Commenta per primo