Camminare con un partner può rallentarti e farti ottenere meno benefici dall’attività fisica

Credito: shauking, Pixabay, 3394689

Correre o camminare in coppia, ad esempio con il proprio coniuge o partner, può in realtà rallentare e quindi diminuire l’attività fisica che si compie. È il risultato che alcune ricercatrici della Purdue University hanno ottenuto in uno studio pubblicato su Gait & Posture.
Una delle due ricercatrici, Libby Richards, professoressa associata di infermieristica, ci tiene comunque a specificare che qualsiasi attività fisica, anche la camminata più lenta, risulta sempre un fattore positivo rispetto all’immobilità oppure all’attività fisica troppo ridotta, un fattore sicuramente da tenere di conto nell’analizzare i risultati conseguiti da questo studio.

In ogni caso la ricercatrice ha esaminato la velocità di andatura durante la camminata di 72 coppie con un’età compresa tra i 25 e i 79 anni in diversi ambienti, ad esempio alcuni con ostacoli altri senza. La ricercatrice notava che le coppie potevano camminare insieme, a volte tenendosi per mano, e ciò rallentava l’andatura di uno dei due partner che, ovviamente, doveva stare al passo dell’altro. Questo rallentamento nell’andatura, in effetti, può in parte annullare alcuni dei benefici che si possono ottenere con attività fisica più sostenuta che può essere quella di una camminata ad una velocità più alta.

“La velocità dell’andatura è importante da misurare perché è correlata alla salute generale. La velocità tipica dell’andatura è predittiva del rischio di caduta, capacità funzionale, recupero della disabilità e mortalità”, spiega la Shirley Rietdyk, professoressa di salute e kinesiologia.[1]

Note e approfondimenti

  1. Keep pace: Walking with a partner is great but might slow you down – Purdue University News (IA)
  2. Changes to gait speed when romantic partners walk together: Effect of age and obstructed pathway – ScienceDirect (IA) (DOI: 10.1016/j.gaitpost.2021.02.017)

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo