Camu camu previene obesità nei topi sovralimentati con grassi e zuccheri

Un gruppo di ricercatori dell’Université Laval e del Centro di ricerca dell’istituto cardiaco e polmonare del Québec ha scoperto che l’estratto di un frutto originario dell’Amazzonia, il camu camu (Myrciaria dubia), previene l’obesità nei topi.
Nello specifico la previene quando i topi vengono alimentati con una dieta ricca di zuccheri e grassi.

La ricerca, pubblicata su Gut, mostra che questo frutto può essere altamente positivo non solo per l’obesità ma anche per le malattie di tipo metabolico.
Gli esperimenti sono avvenuti su due gruppi di topi che sono stati alimentati tramite una dieta ricca di grassi e zuccheri per otto settimane.

A metà dei topi veniva somministrato, ogni giorno, un estratto di camu camu. Quando la fase sperimentale è terminata, i topi a cui era stato somministrato l’estratto di camu camu vantavano un aumento di peso del 50% inferiore rispetto ai topi a cui lo stesso estratto non era stato somministrato.

Inoltre l’estratto di questo frutto tropicale migliorava la tolleranza al glucosio e la sensibilità all’insulina, andando anche a ridurre la concentrazione di endotossine del sangue e l’infiammazione metabolica oltre che modellando il microbioma intestinale, in particolare riducendo i batteri Lactobacillus e aumentando i batteri Akkermansia muciniphila.

Naturalmente ora si dovrà dimostrare se l’estratto di questo frutto può provocare gli stessi effetti benefici anche sull’essere umano.

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi