Cardiomiopatia diabetica, scienziato scopre che farmaco per insufficienza cardiaca cronica può essere utile

Un ricercatore cinese del Primo Ospedale di Nanchino riporta quella che potrebbe essere considerata come una nuova opzione di trattamento per la cardiomiopatia diabetica, considerata una delle più comuni cause di morte nei pazienti con diabete.

Secondo ZuoYing Hu, un farmaco approvato dalla FDA statunitense, l’LCZ696, per trattare l’insufficienza cardiaca cronica, può rivelarsi utile anche per trattare la cardiomiopatia diabetica.
Il ricercatore, insieme ai colleghi, ha condotto esperimenti su topi diabetici in cui il diabete era stato indotto da streptozotocina.

I ratti diabetici che venivano trattati con l’LCZ696 mostravano un’apoptosi (morte cellulare) ridotta, e ridotti livelli di infiammazione, di stress ossidativo, rimodellamento cardiaco e di disfunzione cardiaca rispetto ai topi non trattati con questo farmaco.
Questi risultati, secondo il comunicato stampa (vedi il primo link qui in basso), mostrano che questo farmaco può contrastare la cardiomiopatia diabetica.

Lo stesso Hu dichiara: “LCZ696 è considerato una delle scoperte cliniche più importanti nel campo della cardiologia negli ultimi 10 anni”.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook