Cina lancia altri tre satelliti “spia” ufficialmente per esperimenti scientifici e per osservare Terra

Credito: DALL-E di OpenAI (immagine generata da intelligenza artificiale)

La Cina lancia un altro gruppo di satelliti “spia” della serie Yaogan 35. La partenza del razzo Lunga Marcia 2 è avvenuta dal centro spaziale di Xichang, Cina sudoccidentale, ieri 19 agosto 2022. A partire sono stati tre satelliti per il telerilevamento. Satelliti della stessa serie sono già stati posti in orbita in precedenza e questi ultimi tre vanno probabilmente a completare il gruppo.

Già tre lanci sono infatti avvenuti a novembre del 2021, a giugno e a luglio, ed ogni lancio aveva messo in orbita tre satelliti simili. Tutti i satelliti sono stati collocati in orbita a circa 500 km di altezza sopra la superficie terrestre con un livello di inclinazione di 35°. Si tratta di satelliti di “rilevamento remoto”, come spiega Space.com, ma naturalmente, come spesso avviene in questi casi, poco si sa sulle specifiche e sui veri scopi delle “missioni”.

Le brevi dichiarazioni dei media cinesi spiegano che questi satelliti saranno usati soprattutto per realizzare esperimenti scientifici, per indagare sulle risorse della Terra, ad esempio per effettuare stime sulle colture, e per prevenire e in generale contrastare i disastri. Tuttavia diversi analisti occidentali, spiega l’articolo, fanno comprendere che si tratta in realtà di satelliti che saranno utilizzati anche in ambito militare.

Note e approfondimenti

  1. China launches new remote sensing satellite group – China.org.cn


Dati articolo