Cina potrebbe avere 1000 testate nucleari già entro fine del decennio

Credito: CristianIS, Pixabay, 4924092

La Cina potrebbe arrivare ad ottenere 1000 testate nucleari entro la fine degli anni 2020 secondo quanto riferisce Business Insider[1] che parla di un comunicato del Pentagono incentrato sulle previsioni relative al programma nucleare cinese.
Secondo il Dipartimento della Difesa statunitense che il numero di testate nucleari della Cina l’anno scorso si attestava più o meno intorno alle 200 unità ma molto probabilmente la stessa Cina adotterà migliori tecnologie che modernizzeranno le procedure nucleari e aumenteranno il numero delle testate singole nel corso dei prossimi anni fino alla fine del decennio.

In un rapporto, pubblicato mercoledì dal Pentagono, parla di un “ritmo accelerato dell’espansione nucleare” della Repubblica Popolare Cinese. In base ai calcoli effettuati dal Pentagono, la stessa Cina potrebbe avere 700 testate nucleari entro il 2027 e probabilmente supererà le migliaia di unità entro il 2030, se continuerà con questo ritmo.
Si tratta di informazioni che fanno comprendere quanto la potenza militare della Cina stia aumentando molto velocemente. D’altronde la stessa Cina sta costruendo centinaia di nuovi silos per missili balistici intercontinentali come le immagini satellitari scattate dalla difesa statunitense hanno dimostrato ed è quindi consequenziale pensare che questi silos debbano comunque servire a contenere missili intercontinentali atomici.

Secondo alcuni ex ufficiali militari cinesi, la Cina avrebbe bisogno di almeno 1000 testate nucleari per arrivare alla cosiddetta “distruzione reciproca assicurata”. In pratica, in una ipotetica guerra nucleare con gli Stati Uniti che preveda il bombardamento nucleare della Cina, per non permettere agli americani di avere la possibilità di trovarsi in condizioni migliori dopo la fine della guerra, i cinesi dovrebbe aver bisogno di 1000 bombe nucleari.
In ogni caso anche il numero di 1000 testate nucleari è ancora lontano rispetto ai numeri statunitensi e a quelli della Russia che dovrebbero poter contare, rispettivamente, su più di 5500 testate nucleari e su più di 6200 testate nucleari.

Note e approfondimenti

  1. Pentagon Thinks China Could Have 1,000 Nuclear Warheads by 2030 (IA)

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo


Data articolo