Cina progetta reattore nucleare per la Luna 100 volte più potente di quello della NASA

Credito: Naeblys, Shutterstock, ID: 1939767475

Anche la Cina sta pensando ad un reattore nucleare per le sue missioni sulla Luna (ed eventualmente anche su Marte). Anzi starebbe facendo le cose in grande progettando, in segreto, un reattore che dovrebbe essere almeno 100 volte più potente di un altro presentato dalla NASA nelle scorse settimane. Lo riferisce il South China Morning Post in un nuovo articolo in cui premette che tutti i dettagli tecnici relativi alla missione e al reattore non sono stati ancora rivelati sebbene sia stato realizzato già un prototipo. La conferma arriverebbe da due scienziati cinesi che fanno parte del progetto.

Energia nucleare futuro per settore spaziale?

Questa notizia mostra che non solo gli scienziati della NASA ma anche quelli dell’agenzia spaziale cinese (e di tutte le società spaziali cinesi consociate) si sono convinti che l’energia nucleare rappresenti il futuro per quanto riguarda il rifornimento energetico sulla Luna e su Marte (ma eventualmente anche per veicoli orbitanti intorno alla Terra). Lo spiega anche un ricercatore dell’Accademia cinese delle scienze al South China Morning Post: l’energia nucleare è la soluzione più promettente.

Dispositivo nucleare sul rover Yutu 2

Al momento l’unico dispositivo che funziona con energia nucleare, almeno tra quelli pubblicamente conosciuti, e che è stato inviato sulla superficie di un altro corpo spaziale è quello su Yutu 2, il rover cinese che è atterrato sul lato nascosto della Luna.

L’annuncio della NASA

È di poche settimane fa l’annuncio da parte della NASA dell’apertura di un bando per la collaborazione da parte di aziende che già operano nel settore nucleare o in quello spaziale al nuovo progetto di costruzione di un nuovo reattore che dovrebbe essere poi portato sulla Luna. Questo reattore dovrebbe fornire l’energia alle prossime missioni della stessa NASA nonché ad un eventuale colonia, anche una temporanea, sul nostro satellite naturale.

I progetti della Russia e dell’Unione Europea

Anche la Russia non sembra stare con le mani in mano: ha annunciato nei mesi scorsi il progetto di un veicolo spaziale alimentato con un reattore nucleare della potenza di 1 MW. Quest’ultimo progetto russo dovrebbe vedere il lancio prima del 2030. Con l’energia nucleare il veicolo spaziale potrebbe orbitare intorno alla Terra o potrebbe svolgere missioni sulla Luna.
Infine l’agenzia spaziale europea ha annunciato il progetto Democritos, un reattore nucleare spaziale da 200 kW. In questo caso i primi test dovrebbero avvenire (sulla Terra) entro l’anno 2023.

Note e approfondimenti

  1. China’s space programme will go nuclear to power future missions to the moon and Mars

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo


Data articolo