Cina sta testando carri armati a guida autonoma senza conducente

Secondo l’emittente televisiva di Stato CCTV l’esercito cinese sarebbe testando carri armati a guida autonoma senza pilota. Questi carri armati senza equipaggio si servirebbero dell’intelligenza artificiale e rappresenterebbero un altro passo verso l’informatizzazione e l’automazione totale del paese, in primis delle forze armate, che sta avvenendo negli ultimi anni, forte anche dei successi a livello meramente computazionale dei sistemi informatici del paese.

Secondo l’emittente televisiva, l’esercito cinese potrebbe collegare questi carri armati ai sistemi satellitari nonché agli aerei in modo che possano prendere le decisioni relative ai propri spostamenti in maniera più stabile e sicura. Carri armati del genere diverrebbero dunque molto più letali rispetto alle classiche versioni guidate dagli uomini.

Questa notizia è parallela a quella relativa all’aumento delle spese militari da parte della Cina di circa l’8% nel 2018 rispetto al 2017 e all’intento dichiarato da parte del governo di diventare una superpotenza globale nei prossimi decenni.

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi