Classificato nuovo squalo balena osservato in natura l’ultima volta negli anni 1930

Carcharhinus obsolerus (A: campione conservato; B: rappresentazione artistica di Lindsay Marshall (www. stickfigurefish.com.au).

Una nuova specie di squalo balena, il Carcharhinus obsolerus, è stata classificata da un gruppo di biologi marini che hanno pubblicato il proprio studio su PLOS ONE. Questa nuova classificazione non sarebbe caratterizzata dal nulla di speciale (solo negli ultimi vent’anni sono state classificate più di 260 specie di squali) se non fosse per il fatto che lo stesso squalo non è mai stato individuato in natura fin dagli anni 30 del secolo scorso.

Per lo studio, infatti, i ricercatori hanno utilizzato campioni vecchi di decenni provenienti da alcuni musei.
Lo squalo è stato osservato solo tre volte in natura ma la specie non è stata mai adeguatamente descritta. Si pensa vivesse al largo delle coste della Thailandia, del Borneo e del Vietnam.
I biologi lo hanno inserito nel gruppo degli “squali balena”, un gruppo all’interno del quale sono inseriti anche squali più noti come lo squalo toro e lo squalo pinna nera.

Tuttavia a far rientrare il Carcharhinus obsolerus in una nuova specie è stata l’analisi dei denti, del muso, delle pinne e delle vertebre che sono diversi da quelli di ogni altra specie mai analizzata in precedenza.
Attualmente non ci sono sufficienti dati per affermare che il Carcharhinus obsolerus possa rientrare nella categoria degli squali estinti.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Rimani in contatto

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”

Commenta per primo

Rispondi