Cosa viene dopo lo yottabite? Il ronnabite e il queccabite: questa è la proposta

Con l’avvento dei big data e con l’aumento dei dati che ci scambiamo ogni giorno, soprattutto attraverso Internet, qualcuno ha pensato bene che è arrivato il momento di trovare definizioni precise e univoche per i grandi numeri del futuro, sostanzialmente ciò che viene, in termini di misurazioni di quantità di dati digitali, dopo lo yottabite.
Che cos’è uno yottabite? È un’unità di misura dell’informazione digitale che sta ad indicare, sostanzialmente, 1000 miliardi di terabyte.

La proposta, depositata da Richard Brown, capo della metrologia presso il National Physical Laboratory, presso l’International Bureau of Weights and Measures (BIPM) di Parigi, prevede infatti l’utilizzo dei prefissi “ronna” e “quecca” dopo “yotta” (la scala, naturalmente, è utilizzata non solo per determinare la quantità di dati digitali ma anche per tutte le altre altre misurazioni).
Se approvati, questi nuovi prefissi potrebbero essere introdotti in maniera formale nel 2022 e sarebbero i primi prefissi aggiunti dal 1991.

La proposta è arrivata, naturalmente, per far fronte alla massiccia crescita dell’archiviazione di dati a livello mondiale e dal fatto che si prevede che già dai primi anni 2030 bisognerà far ricorso allo yottabyte, probabilmente in quei casi in cui bisognerà indicare il valore della quantità di tutti i dati scambiati in un dato periodo su Internet.

E inoltre bisognava far presto prima che termini non ufficiali come “brontobyte” e “geobyte” cominciassero a diffondersi troppo (in effetti facendo una ricerca con Google già si trovano diverse decine se non centinaia di risultati che citano questi due termini che utilizzano prefissi non canonici e non ufficiali).
Per i due nuovi prefissi Brown si è rifatto alla traduzione dal greco e dal latino dei numeri 9 (novem, ennea) e 10 (decem, deka), utilizzando un po’ di “licenza poetica”.

Una prima discussione avverrà ad ottobre e se il comitato consultivo del BIPM approverà la proposta quest’ultima sarà presentata alla conferenza generale dell’organizzazione nel 2022. A quel punto ci sarà bisogno dei voti dei rappresentanti dei vari governi per la ratifica ufficiale.

Prefisso Simbolo Misura
quecca Q 1030
ronna R 1027
yotta Y 1024
zetta Z 1021
exa E 1018
peta P 1015
tera T 1012
giga G 109
mega M 106
kilo k 103
milli m 10–3
micro μ 10–6
nano n 10–9
pico p 10–12
femto f 10–15
atto a 10–18
zepto z 10–21
yocto y 10–24
ronto r 10–27
quecto q 10–30

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Rimani in contatto

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”

Commenta per primo

Rispondi