COVID-19 in Italia, nuovo divieto: vietato spostarsi da un comune all’altro

Nuova ordinanza appena emessa dal governo per quanto riguarda i spostamenti permessi in Italia a seguito della diffusione del virus della COVID-19. È vietato recarsi in un comune diverso da quello di residenza per tutte le persone fisiche, sia con mezzi propri che con mezzi pubblici.
Fanno eccezione quelle persone che abbiano comprovate esigenze lavorative, per i casi di “assoluta urgenza” oppure per motivi di salute.

L’ordinanza è stata emessa dal ministro della salute e dal ministro dell’interno e resterà efficace fino a quando entrerà in vigore un nuovo decreto emesso direttamente dal presidente del consiglio.
La nuova restrizione entra immediatamente in vigore, da oggi 22 marzo 2020. Probabilmente il nuovo divieto è arrivato a seguito delle numerose proteste da vari governatori delle regioni, in particolare quelle meridionali, che si lamentavano dei continui viavai delle persone anche da un comune all’altro delle proprie regioni.

Si tratta dunque di una nuova stretta per quanto riguarda le restrizioni applicate dal governo ai cittadini italiani in seguito alla diffusione del nuovo coronavirus che non accenna ad arrestarsi, in particolare in Lombardia ed in Emilia-Romagna.

Scarica/visualizza l’ordinanza (file in PDF)

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook