COVID-19, scienziati scoprono che repellente per insetti in commercio elimina virus, ecco qual è

Un prodotto repellente per insetti che può essere applicato sul corpo è stato testato da un team di scienziati del Defense Science and Technology Laboratory (DSTL) britannico i quali hanno condiviso i primi risultati, preliminari e non ancora sottoposti a revisione paritaria, della loro ricerca dichiarando che questo repellente può uccidere il virus SARS-CoV-2, responsabile della COVID-19, sulle superfici.
Gli scienziati stanno tentando di capire se questo prodotto a base di citridiolo può rivelarsi effettivamente utile anche per il nuovo coronavirus.

Il citridiolo è uno dei prodotti di punta della Citrefine International Ltd ed è commercializzato sotto il nome commerciale di Citriodiol. La sostanza deriva dall’olio di Eucalyptus citriodora , conosciuto anche come Corymbia citriodora .
Gli esperti del DSTL, secondo quanto rileva news Medical, sono stati infatti incaricati di esaminare l’efficacia del citriodiolo e dello spray Mosi-Guard, un repellente naturale per gli insetti con circa il 30% di citriodiolo, contro il SARS-CoV-2.
Le prime prove confermano che l’insetticida ha un effetto significativo sul virus, anche quando la miscela era di poco diluita. Nel corso dei test, diecimila singole particelle virali sono diventate, in soli 10 minuti, una decina.

In un’altra prova effettuata spruzzando il Mosi-guard Natural su una superficie, i ricercatori scoprivano che il prodotto riduceva i virus sulla stessa superficie fino al 99% in maniera quasi immediata e, durante le quattro ore successive, continuava a rendere inattive le particelle virali. I ricercatori hanno seguito il test eliminando qualsiasi traccia di alcol nel prodotto che poteva interferire con i risultati.
Jacqueline Watson, amministratrice delegata della Citrefine, si rivela molto entusiasta per questi risultati e spiega che ulteriori test e studi più approfonditi verranno presto svolti.
Inoltre Sky News spiega che questo repellente per insetti contenente citriodiolo è già stato fornito alle truppe militari affinché lo utilizzino nei casi in cui entrino in contatto con persone infette.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook