COVID-19, scienziati stanno sviluppando vaccino con Lactobacillus acidophilus modificato

Un team di ricerca dell’Università Statale del Colorado sta tentando di creare un vaccino per debellare la patologia COVID-19 causata dal coronavirus SARS-CoV-2, così come molti altri laboratori nel mondo in questi giorni. Il team dell’istituto americano, però, sta cercando di perseguire questo obiettivo tramite un metodo definibile come particolare. I ricercatori vogliono infatti utilizzare una forma geneticamente modificata del Lactobacillus acidophilus.
Quest’ultimo è un batterio probiotico che di solito si trova negli yogurt e in altri alimenti che favoriscono la salute del nostro intestino.

Caso vuole che questo batterio benefico produca le sue colonie proprio dove il SARS-CoV-2 si organizza e riunisce le truppe prima di invadere del tutto il corpo. Parliamo della mucosa, in special modo quella del naso, della bocca, della gola e in generale del sistema respiratorio. Il virus entra nelle cellule di questi tessuti provocando poi i cambiamenti cellulari che fanno propagare la malattia all’apparato respiratorio innescando la polmonite.

Una particolare forma ingegnerizzata di L. acidophilus, come riferiscono gli stessi autori dello studio, sembra essere abbastanza promettente nel prevenire l’introduzione del virus nelle cellule in due siti chiave della proteina spike di virus stesso. Si tratta di talloni di Achille o vulnerabilità virali che potrebbero essere sfruttate per rallentare la malattia respiratoria causata dalla COVID-19.

“Lactobacillus acidophilus è un organismo che ha la capacità di modulare la risposta immunitaria umana, quindi stiamo cercando di trarne vantaggio con una strategia di vaccino proprio lì sulla superficie della mucosa”, riferisce Gregg Dean , uno dei ricercatori impegnati in questi studi nonché capo del Dipartimento di Microbiologia, Immunologia e Patologia della CSU.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook