Creme facciali idratanti per donne costano di più rispetto a quelle per uomini e senza un motivo apparente

Le creme facciali idratanti costano di più per le donne rispetto agli uomini e senza che ci siano differenze significative per quanto riguarda ingredienti e principali caratteristiche secondo uno studio apparso sul Journal of Cosmetic Dermatology.
Lo studio è stato condotto da un gruppo di dermatologi del Massachusetts General Hospital, Stati Uniti, secondo cui le discrepanze di prezzo sarebbero significative e “basate sul genere” e non tanto sui costi relativi agli ingredienti o alla fattura delle creme.

“Nonostante alcuni recenti sforzi condotti dal governo per limitare le differenze di prezzo basate sul genere nel mercato al dettaglio, il nostro studio mostra che il prezzo discriminatorio persiste e rimane un problema reale quando si tratta di prodotti dermatologici”, dichiara Maryanne Senna, una delle ricercatrici impegnati nello studio.

I ricercatori hanno analizzato 54 creme idratanti facciali di cui 47 classificate come maschili perché pubblicizzate con frasi che venivano la parola “uomo”.
Hanno analizzato anche 56 sostanze idratanti facciali destinate alle donne di cui solo tre erano espressamente etichettate “per donne”.

Il quantitativo presente nelle varie bottigliette o contenitori non differiva significativamente tra i due gruppi.
E ancora, non c’erano differenze in termini di numero di sostanze idratanti etichettate come “senza profumo”, che offrivano anche una protezione solare, che avevano proprietà antinvecchiamento, che erano dedicate a pelli sensibili o che risultavano ipoallergeniche o raccomandate dai dermatologi.
Nonostante questo le creme vendute per le donne costavano in media 3,09 dollari in più all’oncia (28,3 g).

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo


Resta aggiornato su Facebook

Commenta per primo