Crisi epilettiche durante ciclo mestruale, scienziati scoprono rilevante connessione

Credito: Natasha Connell, Unsplash, byp5TTxUbL0

Uno studio condotto da ricercatori provenienti da varie università americane ha trovato un collegamento tra le convulsioni più frequenti durante il ciclo mestruale causate da epilessia genetica generalizzata e l’epilessia resistente ai farmaci.
I ricercatori hanno scoperto che le donne con una forma di epilessia genetica generalizzata denominata epilessia catameniale, quando il numero delle crisi aumentava durante il ciclo mestruale, mostravano una probabilità più alta di quasi quattro volte di avere un’epilessia resistente farmaci rispetto alle donne che invece non mostravano cambiamenti nella frequenza delle crisi.
Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Neurology mentre il collegamento scoperto dai ricercatori viene definito come “sorprendente” nel comunicato stampa pubblicato sul sito della Rutgers.

L’epilessia generalizzata è un tipo di epilessia in cui le crisi iniziano su tutti i due lati del cervello a differenza dell’epilessia focale in cui le crisi iniziano solo in una area del cervello.
I ricercatori hanno analizzato i dati di 589 pazienti con oppure senza epilessia genetica generalizzata resistenti ai farmaci provenienti dal Columbia Comprehensive Epilepsy Center e quelli di 66 ulteriori pazienti provenienti dallo Yale Comprehensive Epilepsy Center.

“In genere, si ritiene che l’epilessia genetica generalizzata risponda meglio ai farmaci antiepilettici rispetto all’epilessia focale. Tuttavia, studi precedenti suggeriscono che una minoranza di individui, tra il 18% e il 36%, con epilessia genetica generalizzata non risponde bene a questi farmaci”, spiega Gary A. Heiman, professore del Dipartimento di Genetica alla Rutgers University-New Brunswick. Heiman spiega che lui e il suo team hanno cercato di capire il motivo per cui le crisi di questi soggetti non rispondono bene ai farmaci.
“Le donne le cui convulsioni aumentano durante il ciclo mestruale e hanno un’epilessia genetica generalizzata resistente ai farmaci possono rappresentare un gruppo omogeneo con una causa specifica. Studi genetici e sul trattamento di queste donne” forse potrebbero rivelarsi utili per nuovi trattamenti alternativi, spiega ancora Heiman.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook