Curcuma, gli effetti su salute mentale e umore scoperti nel nuovo studio

Credito: Azza_Hafizah, Pixabay, 6064434

Uno studio pubblicato sul Nutrition Journal si concentra sulla curcuma (Curcuma longa), una pianta da fiore da cui si estrae una spezia che, negli ultimi anni, si sta diffondendo tanto anche in Occidente a seguito degli studi che ne hanno mostrato gli effetti positivi sul corpo umano. I ricercatori sono giunti a risultati interessanti nel corso di esperimenti effettuati su pazienti sani in sovrappeso.
Come riferiscono i ricercatori nell’abstract, la curcuma ha mostrato di avere alcuni interessanti effetti biologici sul corpo umano ma anche sulla salute mentale e sull’umore.

L’esperimento su 90 soggetti in sovrappeso

I ricercatori hanno svolto un esperimento con 90 soggetti con un’età tra i 50 e i 69 anni in sovrappeso. A 45 partecipanti venivano fatte assumere due capsule contenenti un mix fatto da un estratto acquoso nonché da un estratto di anidride carbonica supercritica di Curcuma longa. Agli altri 45 venivano invece fornite due capsule di sostanza placebo. I partecipanti dovevano ingerire le capsule contenenti gli estratti della curcuma ogni giorno per 12 settimane.
I ricercatori valutavano poi vari parametri fisici, in particolare diversi marcatori infiammatori sierici. Inoltre i ricercatori raccoglievano dati anche attraverso due questionari.[1]

Risultati

Gli scienziati scoprivano che i soggetti che avevano assunto il mix di estratti di curcuma mostravano un peso e un indice di massa corporea “significativamente più bassi” rispetto ai soggetti del gruppo di controllo. I soggetti che avevano assunto il mix, inoltre, mostravano livelli sierici della proteina C-reattiva “significativamente più bassi”. La proteina C reattiva è una nota un marcatore dell’infiammazione.
Infine i ricercatori scoprivano che chi aveva assunto il mix mostrava effetti positivi anche sui punteggi della salute mentale (misurati tramite i questionari-testi) e effetti positivi nei test di rabbia-ostilità.[1]

Curcuma longa può avere effetti positivi su infiammazione e umore

A fronte di questi risultati interessanti, i ricercatori riferiscono, nel paragrafo conclusivo dell’abstract, che il mix di estratti di Curcuma longa può avere effetti positivi sull’infiammazione cronica di basso grado e, soprattutto, sembra poter migliorare anche la salute mentale i disturbi legati all’umore.
D’altronde, come spiegano gli stessi ricercatori, è cosa nota che i problemi della salute mentale e anche i disturbi dell’umore possono essere collegati ai livelli di infiammazione sistemica nonché alla neuroinfiammazione. Inoltre già studi precedenti svolti sugli animali avevano mostrato che l’estratto di Curcuma longa sembra inibire la neuroinfiammazione collegata all’affaticamento, alla depressione, alla compromissione della memoria e alle anomalie a livello di comportamento causate dall’ansia e dalla privazione del sonno.[1]

Note e approfondimenti

  1. Curcuma longa extract improves serum inflammatory markers and mental health in healthy participants who are overweight: a randomized, double-blind, placebo-controlled trial | Nutrition Journal | Full Text (DOI: 10.1186/s12937-021-00748-8)

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un blog, non un sito di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Data articolo