Curiosity fotografa eclissi solari su Marte causate dai due satelliti Phobos e Deimos

Il rover curiosity della NASA ha catturato, tramite alcune fotografie scattate da uno dei suoi strumenti, due eclissi solari su Marte. Si tratta in sostanza dei passaggi delle due lune di Marte, Phobos ed Deimos, davanti alla figura del sole.
Phobos è la luna più grande di Marte e vanta un diametro di 11,5 km. Il suo passaggio davanti al sole dal punto di vista della superficie marziana è stato fotografato il 26 marzo 2019. Deimos è largo invece 2,3 km e il suo passaggio è stato fotografato il 17 marzo 2019.

Per Phobos gli scienziati parlano di eclissi anulare perché il satellite non copre del tutto il sole mentre per Deimos non si parla neanche di eclissi ma di un semplice transito davanti al sole.
La diversa percezione in termini di grandezza delle due figure di due satelliti naturali di Marte sono d’altronde ben visibili nelle serie di di immagini diffuse dalla NASA.

I passaggi dei satellite naturali di Marte davanti al sole possono aiutare i ricercatori a migliorare la loro comprensione riguardante l’orbita delle lune intorno al pianeta rosso e, proprio in tal senso, ottimi progressi sono stati fatti negli ultimi anni non solo con i dati di Curiosity ma anche con quelli di Spirit e Opportunity. Attualmente i margini di incertezza riguardo agli studi delle orbite di Phobos e Deimos si assottigliano sempre di più ed eclissi come queste aiutano tanto in tal senso.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook