Dal 40 all’80% dei residenti dello Stato di New York sarà infettato dal coronavirus

Dal 40 all’80% dei residenti dello Stato di New York sarà infettato dal nuovo coronavirus nel corso di questa pandemia: lo ha dichiarato il governatore dello Stato Andrew Cuomo stamattina nel corso di una conferenza stampa, in una giornata durante la quale gli Stati Uniti hanno superato il traguardo dei 30.000 casi accertati. La metà di essi, 15.168 per la precisione, sono relativi a persone presenti nello Stato di New York.

“Tutto quello che stiamo cercando di fare è rallentare la diffusione, ma si diffonderà. È così contagioso”, ha dichiarato il governatore lasciando intendere però che la maggior parte delle persone supererà indenne la malattia tranne le persone più anziane o le persone che abbiano già gravi condizioni di base.
A concordare con lui è James Phillips, un analista medico della CNN e professore di medicina della George Washington University.

Lo stesso Phillips assicura che le autorità erano preoccupate per questo virus già da diversi mesi e che non si è trattato di un evento arrivato improvvisamente. Secondo Phillips, esperti ed autorità dello Stato nel corso delle ultime settimane hanno discusso, valutato modelli e compreso le tipologie di diffusione di malattie del genere rendendosi conto che solo il distanziamento sociale è l’unica arma davvero in grado di rallentare la diffusione.

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook